Scuolabus investe alunno: Ministero responsabile

Scuolabus investe alunno: Ministero responsabile

Cassazione Civile, sez. III, sentenza 28/04/2017 n° 10516

Secondo un consolidato insegnamento della giurisprudenza, in caso di danno subito dall’alunno in ambito scolastico, la responsabilità dell'istituto e dell'insegnante ha natura contrattuale ex art. 1218 cod. civ.

La scuola risponde anche in caso di danno cagionato all’alunno dal conducente dello scuolabus? Fino a che punto si estende il dovere di vigilanza da parte dell’amministrazione scolastica?

Questi sono i temi affrontati dalla Corte di Cassazione, Sezione Terza Civile, con la sentenza 28 aprile 2017, n. 10516.

Secondo la Suprema Corte, per il danno occorso al minore in ambito scolastico seppure avvenuto oltre l’orario delle lezioni è responsabile il Ministero dell’Istruzione.

Con la sentenza n. 10516 del 28/04/17, la Suprema Corte ha rigettato il ricorso del Ministero dell’Istruzione che aveva chiesto la riforma della decisione della Corte d’Appello di Trieste, la quale, confermando la sentenza di primo grado, aveva condannato la Pubblica Amministrazione al risarcimento del danno in favore dei familiari del piccolo S.G.. Il minore, all’uscita di scuola, veniva accompagnato dall’insegnante assieme ai compagni a salire sul pullman gestito da una società cui il Comune aveva conferito l’appalto per il trasporto scolastico. Il bambino rimaneva incastrato nella porta automatica del veicolo azionata dal conducente ed in seguito trascinato e travolto dallo stesso mezzo che gli procurava lesioni gravi che ne cagionavano la morte.

Nel primo grado di Giudizio, il Tribunale aveva condannato il Ministero dell’Istruzione in quanto aveva ritenuto colposo il comportamento assunto dall’insegnante che aveva indotto il conducente ad avviare la marcia del veicolo assicurandolo del fatto che tutti gli alunni fossero ormai saliti regolarmente a bordo.

La Corte d’Appello confermava la decisione e il Ministero ricorreva per Cassazione, la quale precisava importanti principi in materia di responsabilità civile degli istituti scolastici.

I commenti sono chiusi