Guida in stato di ebbrezza

  • Validità della rilevazione tasso alcolemico

    Alcol-blow valido anche senza avviso della facoltà di farsi assistere dal legale Cassazione penale, sez. IV, sentenza 19/10/2018 n° 47761 Gli accertamenti non invasivi diretti alla rilevazione del tasso alcolemico del conducente non necessitano del previo avvertimento della facoltà di avvalersi del difensore di fiducia o di ufficio. E' quanto emerge dalla sentenza 19 ottobre 2018, n. 47761 della Quarta Sezione Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • Alcoltest: mancato avviso al difensore rilevabile fino alla sentenza di primo grado

    La nullità conseguente al mancato avviso al conducente del veicolo, prima dell'alcoltest, della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia, può essere tempestivamente dedotta sino al momento della deliberazione della sentenza di primo grado. E' quanto emerge dall'ordinanza 8 ottobre 2018, n. 24689 della Corte di Cassazione, Seconda Sezione Civile. Secondo i giudici di merito, il mancato avvertimento della Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • Omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza: escluso il concorso

    Omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza: escluso il concorso Tribunale, Grosseto, Ufficio Gip, decreto 28/08/2017 Tra il delitto di omicidio stradale, aggravato ai sensi dell'art. 589-bis, secondo comma, c.p., e la contravvenzione di cui all'art. 187 cod. strad., non possono concorrere, dato che il fatto oggetto di quest'ultima disposizione incriminatrice è già sanzionato, a titolo di circostanza aggravante, Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • Ubriaco e drogato investe turista sloveno, “denunciato” dai genitori

    Lʼincidente mortale è avvenuto in prima mattinata a Eraclea, in provincia di Venezia. La coppia non ha creduto alla versione del figlio, tornato a casa a dormire, e ha consentito ai carabinieri di identificarlo Un turista sloveno di 60 anni è stato travolto e ucciso da un'auto alle porte di Eraclea, in provincia di Venezia. Alla guida della vettura c'era Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • Alcoltest: cosa succede se non si firma il consenso informato

    Cassazione penale, sez. IV, sentenza 27/02/2017 n° 9391 Il rifiuto di sottoscrivere il modulo di consenso informato all'accertamento del tasso alcolemico mediante prelievo ematico in ambito ospedaliero costituisce comportamento del tutto analogo al rifiuto all'alcoltest. E' quanto emerge dalla sentenza della Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione del 27 febbraio 2017, n. 9391”.

    / Leggi sentenza
  • IL GIUDICE PUÒ DISATTENDERE L’ESITO FORNITO DALL’ETILOMETRO

    “Ai fini della configurabilità della contravvenzione di cui all’art. 186 del codice della strada, lo stato di ebbrezza può essere accertato, per tutte le ipotesi attualmente previste dall’art. 186, con qualsiasi mezzo, e quindi anche su base sintomatica… per il principio del libero convincimento, per l’assenza di prove legali e per la necessità che la prova non dipenda dalla discrezionale Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • ALCOLTEST LEGITTIMO ANCHE SE IL VEICOLO È FERMO

    Cassazione penale , sez. IV, sentenza 12.11.2013 n° 45514 Con la sentenza in epigrafe, la Corte di Cassazione ritorna su un tema dibattuto, relativo alla possibilità che un soggetto in fermata sia sottoposto ad alcolteste sanzionato nel caso di esito “infausto” dello stesso. I Giudici di legittimità statuiscono in maniera affermativa, osservando che la fermata altro non è se non una Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • EBBREZZA ALCOLICA ACCERTATA SOLO DAI SINTOMI? FATTISPECIE DEPENALIZZATA

    Cassazione penale , sez. IV, sentenza 10.10.2013 n° 41399 La guida in stato d’ebbrezza, se accertata soltanto in chiave sintomatica, deve essere ricondotta all’ipotesi più lieve di cui alla lettera a ), del comma 2, dell’art. 186 del Codice della strada. E' quanto emerge dalla sentenza 10 ottobre 2013, n. 41399 della Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione. Il caso vedeva Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • ETILOMETRO: CONDUCENTE VA AVVISATO DELLA FACOLTÀ DI NOMINARE UN AVVOCATO

    Tribunale Milano, sentenza 15.05.2013 Il conducente ha diritto, prima di eseguire l'alcooltest, e non quando sia risultato positivo allo stesso, di essere avvisato della facoltà di nominare un difensore che lo assista durante le procedure di accertamento. E' quanto emerge dalla sentenza 15 maggio 2013 del Tribunale di Milano. Il caso vedeva un conducente essere fermato da una pattuglia della Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • L’ALITO VINOSO NON È SUFFICIENTE AD INTEGRARE LA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

    Cassazione penale , sez. IV, sentenza 17.01.2013 n° 2568 La pronunzia n. 2568 del 17 gennaio 2013, resa dalla Quarta Sezione della Corte di Cassazione, appare particolarmente interessante perchè pone in risalto il principio del favor rei. In buona sostanza, in una situazione nella quale l'accertamento dello stato di alterazione psico-fisica da assunzione di alcolici, in capo ad un soggetto Continue Reading

    / Leggi sentenza
  • GUIDA IL MOTORINO UBRIACO? SÌ ALLA SOSPENSIONE DELLA PATENTE

    Cassazione penale , sez. IV, sentenza 13.08.2012 n° 32439 Sorpreso alla guida di ciclomotore in stato di ebbrezza e patteggiata le pena per il reato di cui alla art. 186 cds, il conducente vedeva disporsi in sentenza l’applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente. Avverso questo capo, propone ricorso per cassazione sostenendo l’illegittimità della sospensione, sul presupposto che, per la Continue Reading

    / Leggi sentenza