Danno non patrimoniale

Il punto sui criteri di liquidazione

“Nella valutazione del danno non patrimoniale e nella sua liquidazione, il giudice di merito deve considerare tutte le conseguenze patite dal danneggiato, tanto nella sua sfera morale, ossia nel rapporto che il soggetto ha con sé stesso, quanto in quella dinamico-relazionale, che riguarda il rapporto del soggetto con la realtà esterna.E' quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con l'ordinanza 20 agosto 2018, n. 20795”.

(fonte: Altalex.it)

I commenti sono chiusi