Autista indagato per Omicidio Stradale

Ucciso da bus a Firenze: indagato autista per omicidio stradale

Per la morte dell'uomo travolto da un bus a Bagno a Ripoli, è stato indagato l'autista per il reato di omicidio stradale. La vittima aveva 53 anni ed ha perso la vita nel pomeriggio del 2 novembre scorso, finendo sotto le ruote di un autobus.

Il pm di turno Benedetta Foti ha iscritto nel registro degli indagati, per l'ipotesi di reato di omicidio stradale, l'autista del pullman, un uomo di 31 anni.

L'incidente è avvenuto nella centrale via Roma, al capolinea del bus Ataf della linea 8. Il 53enne è stato travolto proprio mentre l'autobus ripartiva per ripercorrere la tratta. Il magistrato di turno ha disposto l'autopsia sul corpo della vittima e il sequestro del bus.

Gli agenti della polizia municipale di Bagno a Ripoli, a cui sono state affidate le indagini, hanno ascoltato i numerosi testimoni presenti al momento dell'incidente. Secondo una prima ricostruzione effettuata sulla base di alcune delle testimonianze, la vittima, che abitava davanti alla fermata del bus, sarebbe sceso in strada e avrebbe iniziato a litigare con l'autista, probabilmente perchè nel corso della sosta aveva lasciato il motore acceso, circostanza per cui lo avrebbe accusato di fare rumore inutile e inquinare.

L'autista dell'autobus all'orario previsto avrebbe chiuso le porte e sarebbe ripartito effettuando una manovra di svolta a 90 gradi per tornare sulla carreggiata; con una ruota del mezzo ha travolto e schiacciato l'uomo che pare stesse ancora protestando. Tutto si è svolto davanti ai passeggeri del bus, ai passanti e ai residenti della zona.

Dopo essersi accorto di aver investito l'uomo, l'autista è rimasto a lungo sotto choc. Avrebbe detto di non aver affatto visto l'uomo fianco al bus mentre ripartiva. Ricoverato ieri pomeriggio in ospedale, stamani è stato dimesso.

 

(Fonte: ADNKRONOS.IT)

I commenti sono chiusi