In Italia oltre 3mila morti nel 2016 per incidenti stradali

In Italia nel 2016 ci sono stati 3.283 morti, 249.175 feriti e 175.791 incidenti stradali, con costi sociali pari a 17 miliardi di euro. Il dato è stato diffuso dall'Associazione nazionale agenti e sottufficiali della polizia locale che chiede di "fermare questa mattanza". "I numeri degli incidenti stradali sono un vero e proprio bollettino di guerra", ha dichiarato Alessandro Marchetti, presidente dell'Anaspol.

"Inutile inasprire le sanzioni" - "La soluzione che viene data da decenni è sempre l'inasprimento delle sanzioni, che ormai è chiaro, non servono a nulla", ha aggiunto il presidente dell'Anaspol.

"Serve creare coscienza della sicurezza stradale" - "Contro questa ecatombe che colpisce tantissimi dei nostri giovani - ha sottolineato - occorre cominciare a creare una coscienza della sicurezza stradale, a partire dall'inserire nei programmi scolastici, sin dalle elementari i corsi di educazione stradale, almeno cerchiamo di salvare dalla mattanza le future generazioni". Da qui la proposta di obbligare i Comuni ad utilizzare tutti i soldi delle multe, e non solo il 50% come avviene oggi, per aumentare la sicurezza sulle strade.

 

(Fonte: TgCom24 http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/incidenti-stradali-polizia-in-i%20talia-%20oltre-3mila-morti-nel-2016_3111061-201702a.shtml )

I commenti sono chiusi